Disturbi dell’apprendimento

 I disturbi dell’apprendimento si dividono in disturbi non specifici e specifici.

 

I primi si riferiscono ad una disabilità ad acquisire nuove conoscenze e competenze non limitata ad uno o più settori specifici delle competenze scolastiche, ma estesa a più settori. In questi casi il trattamento del disturbo dell'apprendimento è subordinato e conseguente a  quello della diagnosi principale che puo' riferirsi a disturbi d'ansia, distimia, sindrome da iperattività o deficit di attenzione etc.

I disturbi specifici di apprendimento In questi casi il trattamento del disturbo dell'apprendimento è subordinato e conseguente a  quello della diagnosi principale che puo' riferirsi a disturbi d'ansia, distimia, sindrome da iperattività o deficit di attenzione etc.

· dislessia ovvero la difficoltà nella lattura e nella comprensione di testi e numeri, nella memorizzazione delle definizioni e dei termini specifici;

· disortografia riguardante la grammatica e le sue regole;

· disgrafia disturbo che coinvolge la scrittura e il segno grafico, i compiti di motricità fine e nella gestione del materiale scolastico;

· discalculia difficoltà all'apprendimento del sistema dei numeri e dei calcoli.

 

TRATTAMENTO E RIABILITAZIONE

Panacea3 offre cicli di trattamento/riabilitazione  limitati nel tempo, ripetibili e che si prefiggono obiettivi chiari, realistici e ben definiti. La riabilitazione tiene conto dell'individualità del singolo bambino, delle sue singole competenze, potenzialità e problemi, dei suoi tempi di attenzione e concentrazione aumentandoli, dei suoi livelli motivazionali e di autostima. La riabilitazione fornisce strumenti didattici, psicologici e pratici per compensare il  disturbo specifico. Allena a velocizzare i tempi di esecuzione, propone metodi alternativi di apprendimento, fornisce esempi pratici e insegna tecniche di studio e rielaborazione.

Il bambino viene informato circa il lavoro da svolgere e gli obiettivi che ci si propone di raggiungere; in questo modo lo si fa partecipe fin dall'inizio del progetto riabilitativo e lo si motiva rispetto all'intervento.

 

SERVIZIO AIUTO COMPITI

Panacea3 Supporta lo svolgimento dei compiti assegnati dalla scuola per il lavoro a casa. Ha il fine di potenziare le aree deficitarie, allenare lo studente  all'uso degli strumenti compensativi, gestire il materiale scolastico e il tempo pomeridiano per i compiti, acquisire un efficace metodo di studio, aumentare l'autostima, insegnare tecniche di apprendimento più consone alla specificità del singolo,  gestire l'ansia rispetto alle prestazioni scolastiche. Attraverso questo servizio lo studente  stabilisce e mette in pratica i metodi più consoni al suo modo di apprendere al fine di usarli anche in autonomia.

Obiettivo prioritario del servizio è inoltre, preservare la famiglia dalla conflittualità che in questi casi il lavoro a casa produce. Spesso i genitori hanno l’onere di seguire i propri figli nel momento dei compiti, momento che genera litigi, rabbia e frustrazione.

Entrambi i servizi prevedono costanti contatti con la famiglia, con i docenti e le agenzie educative che intervengono sulla formazione dei ragazzi al fine di concordare insieme obiettivi, strumenti di lavoro e livello di aspettative riguardo il percorso scolastico dell'alunno.