Mediazione Familiare

Panacea3 offre  uno spazio di incontro in un ambiente neutrale, in cui le parti hanno la possibilità di negoziare le questioni relative al loro conflitto.

 La mediazione acquista  carattere e si sviluppa secondo procedure che variano in relazione all’area di intervento a cui è rivolta l’attività di mediazione.

Panacea3 propone un intervento professionale rivolto alle coppie, alle famiglie, finalizzato a riorganizzare le relazioni familiari per esempio in caso di divorzio e/o separazione. Panacea3  si rivolge anche a coppie non coniugate, con e senza figli, a genitori in conflitto con i figli, a fratelli in disaccordo, ai parenti in disaccordo per questioni ereditarie ecc. La mediazione familiare elimina la dolorosa atmosfera del vincitore-vinto tipica dei conflitti antagonistici favorendo, grazie ad un recuperato dialogo, la ricerca reciproca di soluzioni ragionevoli e condivise da entrambi.

Le decisioni emergono da un   processo condotto nel pieno rispetto del sentire comune, nessuno dei due può “vincere” ai danni dell’altro. Le parti, in genere i genitori, sono chiamati a negoziare direttamente i propri accordi in modo vantaggioso per entrambi nella più totale riservatezza. i genitori sono incoraggiati dal mediatore ad elaborare gli accordi che meglio rispondano ai bisogni di tutti i membri della famiglia, con particolare attenzione all’interesse dei figli. Gli accordi presi in mediazione risultano più condivisi, più soddisfacenti per sé e per i figli, e quindi più rispettati nel tempo. La mediazione proposta si pone l’obiettivo di rendere la coppia protagonista e responsabile della gestione del conflitto in un’ottica di continuità  genitoriale. Infatti i due obiettivi principali della mediazione offerta dal centro per la persona e la   famiglia Panacea3 sono:

 

 

· accompagnare i genitori in conflitto nella ricerca di soluzioni reciprocamente   soddisfacenti per sé e per i figli;

 

· trovare o ritrovare una comunicazione il più possibile funzionale che permetterà loro  di rispettare gli accordi e di essere capaci di trovarne altri in base all’evoluzione dei bisogni di tutti i membri della famiglia e dei cambiamenti che la vita porterà loro di fronte.

 

Panacea3 mette a disposizione una nuova risorsa, un sostegno, grazie al quale la coppia genitoriale è accompagnata durante il difficile momento storico della propria famiglia. Seguire tale percorso  permette vantaggi a diversi livelli:  migliora la stima di sé e dell’altro, permette la ridefinizione della propria identità personale, favorisce una maggior consapevolezza delle conseguenze personali per esempio in caso di separazione. A livello relazionale tale percorso permette un miglioramento delle capacità comunicative, favorisce il riconoscimento dei propri bisogni e quelli dei figli, stimola la responsabilizzazione del ruolo genitoriale e della bi-genitorialità

 

La principale finalità, quindi, del processo mediativo è promuovere la relazione genitoriale oltre la rottura della relazione di coppia, rendendo la coppia protagonista responsabile di un processo decisionale interattivo idoneo a ri-negoziare le relazioni. I genitori sono invitati a collaborare trovando soluzioni realistiche compatibili con le esigenze di entrambi. Si trascende così la logica del conflitto, le parti sono spinte al dialogo, sono chiamate a responsabilizzarsi rispetto alle scelte, alle decisioni, agli accordi presi nell’interesse dell’intera famiglia. Si giunge così alla realizzazione di un “contratto” un progetto negoziato,  definito, consapevole che sostiene la famiglia soprattutto in caso di rottura.

 

La mediazione è frequentemente  sempre più riconosciuta come un metodo di lavoro strutturato che sostiene le famiglie nel passaggio da un confronto distruttivo alla ricerca della soluzione ai problemi.  Panacea3 mette a disposizione  figure professionali, esperte nel processo di mediazione. Il metodo di lavoro utilizzato dalle professioniste si concretizza nell’ accompagnare e sostenere ciascun genitore nella definizione della propria identità personale e nella negoziazione, nel creare un  setting, specifico per una buona accoglienza e per favorire il clima di fiducia e parità tra le parti e i   mediatore stesso. Il setting  idoneo facilita l’espressione delle emozioni e consente una positiva gestione del conflitto, trasmettendo calma e serenità. I mediatori del centro per la persona e la famiglia Panacea3 sono professionisti flessibili, consapevoli di essere al servizio delle persone con cui lavorano, consce di svolgere una metafunzione di guida, consapevole di stimolare la flessibilità percettiva, emotiva, nell’ascolto e nella comunicazione, valuta la possibilità di calmare le urgenze, coglie i diversi punti di vista. Le mediatrici di Panacea3 auspicano un’attiva collaborazione con gli studi legali dei clienti, per garantire una migliore riuscita del percorso di mediazione.

Panacea3 offre  professionisti quali psicologo, pedagogista e pedagogista giuridico specializzati in casi di divorzi/separazioni e affidamento minori con  incarico di Consulenze Tecnico di Parte(CTP).